Social media listening e monitoring: le strategie perfette per ottenere conversioni

29 novembre, 2018 Tag:,
SocialMediaListening_SocialMediaMonitoring

Nel tempo, le aziende hanno capito che essere attivi sulle piattaforme social significa molto di più che mostrare il logo del proprio brand e attendere che le conversioni avvengano.

Ecco allora che si stanno facendo strada il social media listening e il social media monitoring, strategie che centrano il punto, l’obiettivo e che dovrebbero essere alla base di ogni buona campagna di web marketing sui social.

Raggiungere le persone giuste al momento giusto, con il messaggio giusto…e questo è reso possibile solo attraverso l’ascolto dei social attivo e ragionato e con il monitoraggio di tutto ciò che muove gli utenti in una direzione piuttosto che in un’altra.

Social media listening: di cosa si tratta e come può veicolare profitti

Come sfruttare l’ascolto sui social media – quindi definire un buon piano di social media listening – per aumentare le conversioni?

Un numero crescente di professionisti del marketing utilizza ogni giorno strumenti e strategie di “ascolto” non solo per aumentare le vendite, ma anche per migliorare la popolarità dei prodotti/servizi, il content marketing, le campagne cross-media e il servizio clienti.

Queste strategie si stanno evolvendo per far fronte alla crescente complessità del panorama sociale che esige che il marketing effettui ulteriori analisi e segua nuovi sviluppi.

Come sfruttare il potere del social media listening per aumentare in definitiva le conversioni?

Ecco alcune ottime strategie, di cui difficilmente qualcuno ci parlerà.

1. Attrai nuovi clienti

Innanzitutto, crea un elenco di parole chiave che i clienti potrebbero utilizzare quando conducono ricerche su un prodotto o un servizio.

Traccia queste parole chiave sui social media e sui forum.

Una volta trovati forum pertinenti e conversazioni sull’argomento sui social media, unisciti ai gruppi e contribuisci offrendo consigli utili e pertinenti.

2. Identifica gli influencer

Probabilmente conosci già i “grandi” influencers nella tua nicchia, ma il social media listening può aiutarti a identificare meglio quali persone “autorevoli” stanno effettivamente condividendo i tuoi contenuti.

Verifica chi lo fa e, una volta identificati gli influencers e il loro pubblico, cerca di stabilire con loro una relazione.

3. Ottimizza il tuo servizio clienti

Una cattiva interazione con il proprio target può facilmente far perdere clienti preziosi.

Nell’era sociale moderna, quel cliente infelice può anche sfogare la propria delusione a un vasto pubblico, scoraggiando gli altri dall’avere a che fare con il nostro brand.

Teniamoci dunque cari i clienti, anche quelli più polemici e difficili.

Social media monitoring: di cosa si tratta e come può veicolare profitti

Il monitoraggio attivo sui social media – social media monitoring – altro non è che quel complesso di raffinate tecniche di controllo che aiutano a scoprire come enfatizzare la comunicazione sui social per aumentare ulteriormente lead e vendite.

Ecco qualche utile esempio di come fare:

1. Monitora la concorrenza

Monitorando i nomi dei concorrenti, le loro strategie, ti sarà possibile acquisire informazioni su ciò che piace al tuo target, permettendoti di adattare la tua offerta di conseguenza.

Questo è importante per educare il tuo team a trovare qualcosa di buono che consenta di differenziare il marchio.

2. Monitora gli sviluppi delle tue azioni di marketing

Fare social media monitoring tenendo sotto controllo la concorrenza per poi non osservare quanto e come le persone parlando del tuo marchio è completamente inutile.

Anche se questo sembra abbastanza ovvio, molte aziende ignorano questa semplice tattica.

Mancando questa attività, si perde l’opportunità di creare nuove relazioni, di reclutare nuovi sostenitori del marchio e di convertire con tecniche di up-selling i visitatori in preziosi clienti.

Analizza metriche come lo “share of voice”, che si riferisce essenzialmente alla quantità di attività che circonda il tuo business. Se la tua “quota di voice” è inferiore a quella della tua concorrenza, è il momento di rivalutare la tua strategia online.

Qualche piattaforma che può rivelarsi d’aiuto? Beh, ce ne sarebbero tante da menzionare.

Tra queste Talkwalker, Klear tool, Keyhole e tante altre.

Si tratta di tools perfetti per popolare di dati e utilissime informazioni la tua campagna di social media monitoring e di social media listening.

Tutto molto chiaro, ma probabilmente difficile da mettere in atto da soli.

 

Vuoi sfruttare al meglio i tuoi canali social affidandoti a professionisti seri e con esperienza? Contattaci!

Vuoi sfruttare al meglio i tuoi canali social affidandoti a professionisti seri e con esperienza? Contattaci!