News

5 trend marketing del 2024

26 Gennaio, 2024

Immersi in un contesto di cambiamenti continui, ci proponiamo di esplorare le cinque tendenze di marketing più rilevanti per il 2024. Nel mondo in costante mutamento della comunicazione e della promozione, è bene considerare questi trend come spunti stimolanti, piuttosto che verità assolute. Le tendenze proposte di seguito nascono dalla nostra esperienza, acquisita dai continui scambi con i nostri collaboratori e dalla costante attenzione verso l’attualità. 

Intelligenza artificiale

Nel 2023, l’interesse per l’intelligenza artificiale (AI) è cresciuto notevolmente, anticipando un 2024 che promette nuovi livelli di innovazione e impatto nel campo del marketing. Quest’anno segnerà una fase di transizione in cui l’analisi dati, il copywriting, il design grafico, la gestione dei social media e gli strumenti di assistenza clienti basati sull’intelligenza artificiale diventeranno lo standard predominante.

Un numero sempre maggiore di imprese adotterà l’intelligenza artificiale per raccogliere e analizzare grandi volumi di dati, al fine di ottenere una comprensione più approfondita dei comportamenti e delle preferenze dei consumatori. Le informazioni acquisite saranno poi impiegate per personalizzare le esperienze dei clienti e creare campagne di marketing mirate. 

Grazie ai chatbot e agli assistenti virtuali alimentati dall’intelligenza artificiale, i brand stanno coinvolgendo i consumatori in tempo reale, rispondendo alle loro domande e guidando le decisioni di acquisto. Queste conversazioni guidate dall’intelligenza artificiale offrono un’esperienza continua e personalizzata, aumentando la soddisfazione dei clienti e, di conseguenza, le conversioni stesse.

Sostenibilità e responsabilità sociale 

I consumatori del 2024 saranno sempre più attenti all’impatto ambientale e sociale delle aziende. Le strategie di marketing devono ora abbracciare e comunicare in modo trasparente gli sforzi tangibili verso la sostenibilità ambientale e le pratiche socialmente responsabili. Ciò potrebbe includere l’utilizzo di materie prime sostenibili, l’adozione di processi produttivi a basso impatto ambientale, o la partecipazione attiva a iniziative sociali. L’autenticità di questi sforzi diventa fondamentale, poiché i consumatori del 2024 sono sempre più attenti e critici rispetto alle azioni delle aziende in questo contesto. 

Le campagne di marketing che evidenziano con sincerità l’impegno verso la sostenibilità e la responsabilità sociale non solo attrarranno l’attenzione, ma genereranno un maggiore coinvolgimento del pubblico. Nonostante sconti e promozioni continueranno a giocare un ruolo significativo nelle decisioni di acquisto, l’82% dei consumatori attuali* richiede anche che i principi e i valori di un marchio siano in sintonia con i propri. La costruzione di connessioni più profonde si verifica infatti quando i consumatori percepiscono che l’azienda condivide i loro valori e si impegna attivamente a fare la differenza in termini di impatto ambientale e sociale. 

*Fonte: Think With Google

Contenuti interattivi e generati dagli utenti 

I contenuti generati dagli utenti (noti anche come UGC o consumer-generated content) sono contenuti originali e specifici del marchio creati dai clienti e pubblicati sui social media o su altri canali. Gli UGC si presentano in molte forme, tra cui immagini, video, recensioni, testimonianze o persino podcast.

Oggi, le aziende devono competere in continuazione per ottenere visibilità online, in un contesto di concorrenza intensa per catturare l’attenzione del pubblico. Di conseguenza, gli acquirenti sono diventati più selettivi nella scelta dei marchi con cui interagiscono e dai quali effettuano acquisti. 

Con una probabilità 2,4 volte maggiore* che i consumatori considerino autentici i contenuti generati dagli utenti rispetto a quelli creati dai marchi, è giunto il momento di investire nel 2024 in una strategia di social marketing orientata all’autenticità. 

Ed ecco che si viene a creare una nuova figura professionale, quella dei UGC creator (user-generated creators). Questi individui si distinguono per la loro capacità di creare materiali promozionali che, nonostante sembrino spontanei e autentici, sono in realtà attentamente pianificati per promuovere in modo efficace una specifica azienda o prodotto.

In un contesto più ampio, il termine “user-generated” si riferisce al fatto che questi creatori non sono dipendenti diretti delle aziende che stanno promuovendo. Al contrario, sono individui indipendenti che decidono volontariamente di creare contenuti che coinvolgono e interessano la loro audience.

La chiave del successo di un UGC creator risiede nella capacità di coniugare la genuinità e l’autenticità dei contenuti con l’obiettivo di marketing. In altre parole, pur proponendo un messaggio promozionale, questi creatori riescono a farlo in modo che il contenuto sembri naturale e non invasivo. Ciò si traduce in una maggiore accettazione da parte degli utenti, che percepiscono il messaggio pubblicitario come parte integrante del loro normale flusso di contenuti online.

Il formato più comune per i creatori di UGC è il video, soprattutto su piattaforme come Instagram e TikTok. I creatori di solito filmano e raccontano il contenuto dal loro punto di vista, dando così un’impressione di autenticità. I creatori di UGC creano contenuti che emulano gli UGC tradizionali, utilizzando lo stesso stile di ripresa non curato e autentico che un creatore di tutti i giorni potrebbe utilizzare per condividere una recensione del suo prodotto preferito.

*Fonte: Hootsuite

Brevità dei contenuti 


In un ambiente digitale sempre più dinamico e affollato, il 2024 vedrà una netta riduzione dei contenuti. I contenuti brevi, contraddistinti dalla loro immediata chiarezza, emergono come strumenti indispensabili per comunicare in modo rapido ed efficace. Grandi piattaforme, come YouTube, hanno compreso l’importanza di questa dinamica e stanno progressivamente puntando su formati più brevi e immediati, come evidenziato dagli Shorts.

Dai video promozionali ai post sui social media, la brevità emerge come elemento cruciale per trasmettere messaggi persuasivi, narrare storie coinvolgenti e promuovere prodotti in modo attraente. In un’era in cui il tempo è diventato una risorsa preziosa, il marketing focalizzato sulla brevità si rivela come una risposta astuta per attirare l’interesse del pubblico e distinguersi nel l’abbondante flusso di informazioni nel mondo digitale.

L’importanza della customer care 

Il ruolo cruciale del servizio clienti si evidenzia come il diretto collegamento tra i clienti e l’azienda, contribuendo a coltivare una base di clientela fedele che non solo rivolge nuovi clienti, ma funge anche da fonte di casi studio e fornitore di testimonianze e recensioni. L’importanza di un servizio clienti di alta qualità è ormai imprescindibile, trasformandosi da opzione a requisito fondamentale per il successo aziendale. Nell’ambito del marketing, la qualità del servizio clienti assume un ruolo critico nella modellazione della percezione del marchio e nell’instaurare la fedeltà del cliente. Le testimonianze positive dei clienti, risultato di un servizio eccellente, possono rivelarsi più efficaci delle attuali iniziative di marketing e, allo stesso tempo, più economiche.

Per superare le crescenti aspettative dei clienti in termini di efficienza e qualità del servizio, è stato riportato che il 96% dei leader* intende integrare i dati sociali nei propri sistemi CRM nei prossimi tre anni. Questa tendenza nel marketing del 2024 va oltre la pronta risposta alle esigenze dei clienti, spingendosi verso l’adozione di tecnologie avanzate come chatbot e assistenti virtuali, ricollegandosi all’altro trend 2024 ovvero l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è migliorare l’efficienza e la personalizzazione delle interazioni, consentendo un servizio clienti proattivo e attento alle specifiche esigenze individuali. Questa evoluzione non solo contribuisce a stabilire un legame più profondo tra consumatore e marchio, ma ha anche un impatto positivo sull’esperienza complessiva del cliente, rafforzando le strategie di fidelizzazione aziendali.

Nel 2024, il mondo del marketing unisce la tecnologia avanzata a strategie incentrate sull’interazione umana. I brand che sfrutteranno l’efficacia della conversazione tramite intelligenza artificiale e adotteranno pratiche etiche, mantenendo al contempo un approccio focalizzato sulla personalizzazione e sulla potenza dei contenuti concisi, riusciranno ad ottenere grandi risultati dalla propria strategia marketing. 

In un ambiente che evolve quasi quotidianamente, la chiave del successo nel marketing rimane la capacità di adattamento e l’innovazione costante.

*Fonte: SproutSocial

Vuoi essere al passo con le novità?
Contattaci per scoprire i nostri servizi.
Articoli correlati
Spam e avvisi Facebook
5 Febbraio, 2024
Attenzione ai falsi avvisi di violazione su Facebook: proteggi il tuo account!

Come comportarsi di fronte a un messaggio sospetto in posta o a una mail poco rassicurante? 
In qualità di vostro partner per la comunicazione, riteniamo sia nostro dovere informarvi e fornirvi strumenti utili per riconoscere questi messaggi e proteggervi da queste minacce che possono avere conseguenze importanti.