News

Instagram Shopping, Linkedin Stories e Youtube TV: ecco tutte le novità social del 2019

24 Gennaio, 2019

Anno nuovo, marketing nuovo. Sono tante le novità social per il 2019 da tenere d’occhio, da includere certamente nella propria strategia di marketing digitale.

Alcune hanno iniziato a far capolino già nel corso di quest’anno, altre, invece, sono oggetto di previsioni da parte dei principali esperti del settore.

D’altronde, non dovrebbe meravigliare più di tanto. I social media sono in continua evoluzione.

Le novità affondano le loro radici nel terreno fertile dei nuovi bisogni della popolazione, delle diverse abitudini di consumo e dei nuovi trend che stanno cambiando il modo di fare comunicazione, attraverso piattaforme come Facebook, Instagram, WhatsApp, YouTube ecc.

Allora, quali novità dobbiamo attenderci per questo nuovo anno, tra serio e faceto, tra rumors e previsioni varie?

Cosa aspettarci per il 2019

Di novità in arrivo ce ne sono tante, alcune prendono le mosse da caratteristiche innovative che aggiungono dimensioni diverse alle piattaforme, altre attingono ad usi ed abitudini da tempo consolidate nella popolazione.

Queste modifiche aiutano gli utenti a impegnarsi in modo attivo e innovativo con i loro marchi online, ma spetta ovviamente ai bravi operatori di marketing il compito di catturare il meglio di queste funzionalità e metterle al servizio di un pubblico quanto mai vasto ed esigente.

Alcune funzionalità in fase di test/futuro rilascio sui social

Tra le principali funzioni ve ne sono alcune dettate dall’egemonia delle interazioni, pane quotidiano della navigazione in rete.

Le novità sembra riguarderanno, in particolare: YouTube, Linkedin ed Instagram.

1. YouTube TV

Arrivano i film gratis su YouTube TV in cambio di…spot pubblicitari.

Questo nuovo servizio è in fase di test negli Stati Uniti mentre in Italia, almeno per ora, le cose sono in stand-by. Una novità questa che avvicina il portale smaccatamente video, concepito e sviluppato appunto proprio per trasmettere video, alla tv generalista, basata sullo scambio.

La piattaforma video ha da poco ufficializzato la creazione di una sezione ad hoc con circa un centinaio di titoli pensati proprio per i cinefili nostalgici, ma le novità sembrano essere anche altre.

2. Linkedin Stories

Le Stories ormai hanno conquistato l’intero pianeta.

Con i loro contenuti facili da creare, coinvolgenti e divertenti e soprattutto utilizzatissimi dai giovani, piattaforme che dire diffuse è dire poco come LinkedIn non potevano non finire con l’interessarsi anche ad esse. Era il minimo che ci si potesse attendere.

Secondo le ultime indiscrezioni anche questa piattaforma non avrebbe dunque resistito al fascino delle Stories e, allo stato, starebbe lavorando all’introduzione di una raffinata piattaforma di contenuti temporanei.

Il servizio di networking professionale, che, secondo i pronostici è entrato ormai a pieno titolo in tendenza, comprenderà quindi a breve anche le Stories.

Un approccio che, naturalmente, non ci metterà molto a conquistare tutti.

3. Instagram Shopping

In un mondo in cui il numero di like ed interazioni concorrono ad aumentare credibilità e autorevolezza, Instagram sembra aver deciso di puntare su social media novità di grande effetto, certo non contro-intuitive visto l’andamento su larga scala che hanno gli acquisti online.

Instagram rivenditore online? Beh, perché no, è proprio quello che potrebbe accadere.

Dopo IGTV e la sfida lanciata a YouTube, Instagram potrebbe assurgere a nuovo strumento dedicato all’acquisto diretto di beni e prodotti.

Staremo a vedere, c’è davvero da aspettarsi di tutto.

Vuoi stare al passo con le principali social media novità previste per questo 2019? Non ti resta che contattarci.
Articoli correlati
Spam e avvisi Facebook
5 Febbraio, 2024
Attenzione ai falsi avvisi di violazione su Facebook: proteggi il tuo account!

Come comportarsi di fronte a un messaggio sospetto in posta o a una mail poco rassicurante? 
In qualità di vostro partner per la comunicazione, riteniamo sia nostro dovere informarvi e fornirvi strumenti utili per riconoscere questi messaggi e proteggervi da queste minacce che possono avere conseguenze importanti.