Landing Page efficaci: come crearle in 5 passi

15 novembre, 2018 Tag:,
Landing Page Efficaci

I consigli per creare landing page efficaci. Quali sono gli errori più comuni?

La landing page, o “pagina di atterraggio”, è una pagina web che l’utente raggiunge dopo aver cliccato su un link o un’inserzione pubblicitaria.

Si tratta di uno degli elementi centrali di qualsiasi attività di web marketing perché permette di trasformare gli utenti in potenziali clienti.

La landing page è sviluppata per mostrare contenuti strettamente correlati alla Call-to-Action (“richiamo all’azione”) contenuta nel link o nell’inserzione pubblicitaria.

In questo modo l’utente “atterra” su una pagina che offre un contenuto in linea con l’argomento a cui era interessato, aumentando in modo esponenziale le possibilità che ci lasci i propri contatti e si trasformi quindi in un “Lead”.

Cosa NON è una landing page

La landing page non va confusa con la homepage del sito.

Si tratta, infatti, di una pagina appositamente creata per canalizzare i visitatori che provengono solitamente da inserzioni pubblicitarie su Google, Facebook o campagne di e-mail marketing.

Una Landing Page, per essere tale, deve contenere una form per la raccolta dei contatti. Sia essa per la richiesta di informazioni o per il download di un contenuto (per esempio un ebook o White Paper).

Una qualsiasi pagina web che non preveda un metodo di raccolta dei contatti non può essere considerata una landing page.

Questa distinzione è molto importante perché offrire un contenuto senza ricevere in cambio le informazioni di contatto da parte degli utenti difficilmente porta conversioni.

Landing page efficaci: i vantaggi

Landing page strutturate con le giuste immagini, video e una grafica adeguata, sono in grado di attrarre maggiormente i visitatori e convincerli anche emotivamente ad agire.

Dobbiamo pensare alla campagna web come a un percorso di navigazione che studiamo per il nostro utente, secondo un principio di coerenza.

Prendiamo per esempio una campagna Google Ads pensata per il motore di ricerca. Il percorso dovrebbe essere il seguente:

1. l’utente effettua una ricerca in Google
2. clicca su un annuncio che contiene nel titolo la stessa esatta chiave di ricerca
3. atterra su una pagina (Landing Page) studiata appositamente per soddisfare il bisogno di ricerca espresso

In un contesto di questo tipo è chiaro che se reindirizzassimo genericamente l’utente verso la home page, obbligandolo così a cercare nuovamente le informazioni desiderate, perderemmo di efficacia.

Come creare una landing page a regola d’arte

Se anche tu punti a sviluppare alti tassi di conversione e a catturare lead più mirati, non ti resta che creare landing page efficaci. Ma quali sono i segreti? È più importante il contenuto o il design?

Vediamo insieme alcuni suggerimenti.

Consiglio 1: Limita la navigazione

Fondamentale inserire nella pagina desiderata le informazioni essenziali che convincono il visitatore a lasciare il suo indirizzo email e/o i suoi dati di contatto (spinta all’azione), nel minor tempo possibile.

Restringi il numero di uscite dalla landing page, in modo che i visitatori si concentrino sulla compilazione del modulo che hai presentato, senza essere distratti verso altri stimoli, come ad esempio il menu del sito.

Consiglio 2: Scegli titoli stuzzicanti

Un buon titolo deve colpire e catturare l’attenzione, dato che è il primo testo letto dall’utente.

Scegli qualcosa di creativo e di diverso dal solito, ma ricorda che al contempo il contenuto del titolo deve essere chiaro e facilmente comprensibile, meglio se evidenziato o scritto in grassetto.

Consiglio 3: Non sottovalutare il sottotitolo

Per dare un’idea all’utente di quello che si troverà nel resto della landing page, al di sotto del titolo, inserisci un breve ma efficace riassunto.

Scegli parole incisive che spingono a continuare nella lettura.

Attenzione: non dimenticare che il testo della landing page dovrà essere coerente con titolo e sottotitolo.

Consiglio 4: Chiarezza e brevità

Serve essere concisi nelle frasi e chiari nelle azioni da far intraprendere all’utente senza confonderlo.

Anche il form di contatto non deve chiedere più dei dati necessari (form troppo lunghi o puntigliosi rischiano di far abbandonare il processo di conversione).

È fondamentale che una landing abbia una ed una sola azione da far compiere: non bisogna in alcun modo distrarre l’utente, rischiando che abbandoni la tua pagina.

Consiglio 5: Facilita la conversione anche da un punto di vista grafico

Aggiungere elementi ad alto impatto visivo nella landing page, come per esempio un’immagine, dei colori accesi o un video aiuta a catturare l’attenzione del visitatore nel profondo, anche da un punto di vista più emozionale, ma attenzione a non esagerare!

Se visivamente la pagina web risulta poco comprensibile e poco piacevole nella navigazione, oltre che nell’estetica, può compromettere l’efficacia della proposta.

Fai in modo che visivamente la landing page sia strutturata per indirizzare l’attenzione dell’utente verso il form di contatto.

Vuoi costruire la landing page perfetta? Contatta il nostro team!

Vuoi costruire la landing page perfetta? Contatta il nostro team!