Social Commerce: Il futuro delle vendite è sui social media

21 Luglio, 2021 Tag:, , ,
maja internet blog social commerce

Lo shopping è cambiato. Tra l’evoluzione tecnologica e la pandemia, gli acquisti nei negozi fisici sono in calo, mentre prendono quota e-commerce e social media.

Gli acquisti nei negozi fisici sono in calo e iniziano ad assumere un sapore sempre più vintage. Le ragioni dietro questa tendenza possono essere rintracciate in due fenomeni. Il primo è dato dall’evoluzione tecnologica, che agevola lo shopping online offrendo agli utenti un’esperienza sempre più realistica e semplificando i processi di acquisto.

Il secondo fenomeno si identifica con la pandemia di Covid-19, che nell’ultimo anno e mezzo ha contribuito a modificare le abitudini di acquisto e le necessità dei consumatori, aumentando la presa dei canali di vendita online. Basti pensare che, a livello globale, un consumatore su tre afferma la sua intenzione di trascorrere meno tempo nei negozi fisici anche dopo che l’emergenza sanitaria sarà finita.

Se, alla luce di questi dati, vi viene spontaneo pensare che l’ultima frontiera dell’evoluzione sia data dall’e-commerce, vi sbagliate. Tra realtà aumentata e social commerce, il mercato corre nella direzione dei social media!

Vendi di più con il social commerce!

Con il termine “social commerce” si intende il processo di acquisto di prodotti o servizi tramite i social media. Caratteristica tipica di queste piattaforme è la possibilità di interagire con gli utenti e condividere con loro la propria esperienza di shopping.

Questo ambiente digitale può offrire numerose opportunità alla tua azienda, in quanto i clienti soddisfatti di un prodotto hanno la tendenza a condividere i suoi benefici con amici e follower, erogando una forma promozionale autentica e gratuita.

Un report di We Are Social e Hootsuite (2020) ha rilevato che gli utenti italiani trascorrono in media 2 ore al giorno sui social network. Di questi, circa l’85% contribuisce attivamente alle community di cui è parte, commentando, condividendo e dimostrando alti livelli di engagement. Si tratta di dati fortemente positivi, che la tua azienda può sfruttare per amplificare la sua voce nel mercato.

Che i social media continuino ad acquistare popolarità è assodato, ma qual è la ragione di questa tendenza? Le piattaforme social attirano gli utenti perché soddisfano due bisogni fondamentali: il contatto con le persone e la ricerca di intrattenimento. Una volta che gli utenti si trovano a trascorrere del tempo su queste piattaforme, acquistare al loro interno diviene un passaggio naturale, che consente di risparmiare tempo e soddisfare esigenze diverse (tra cui quelle di acquisto) in un unico luogo.

È interessante notare come i social media possano essere di grande supporto ai più tradizionali e-commerce, che nel 2020 hanno registrato una crescita del +24% rispetto all’anno precedente. Infatti, prima dell’acquisto, i consumatori amano confrontarsi con persone simili per capire se un prodotto o un servizio facciano al caso loro. La piattaforma che registra la crescita più evidente in questo senso è Instagram (+64% nell’ultimo anno).

Le forme di social commerce oggi più diffuse hanno luogo su Facebook ed Instagram. Il primo offre infatti la piattaforma Shops, sulla quale le aziende possono inserire i prodotti con tanto di prezzo e descrizione, rimandando l’utente al proprio e-commerce per completare la transazione, oppure all’app dedicata di Facebook. Oggi, nel mondo, Shops conta oltre 300 mila visitatori al mese e più di 1,2 milioni di aziende attive.

Il nuovo shopping tecnologico

Da quest’anno, Facebook ha portato il social commerce su WhatsApp, testando l’integrazione tra la piattaforma di messaggistica ed il social media, per un’interazione più diretta tra utente e azienda. Tutto ciò che dovrai fare per avvicinarti ai consumatori sarà quindi collegare il tuo shop su Facebook a WhatsApp Business. Tra i vantaggi della vendita su Facebook figura il fatto che, al momento, la piattaforma non applica commissioni alle aziende.

Anche Instagram sta acquisendo importanza grazie alla sua funzione di “vetrina digitale” e alla nuova funzionalità Shops. Per saperne di più e scoprire come vendere su Instagram, leggi il nostro articolo dedicato.

Dal canto proprio, i consumatori stessi dichiarano di trarre ispirazione per i propri acquisti frequentando piattaforme quali Instagram, Facebook, Messenger e WhatsApp.

La crescita di questa tendenza è alimentata dallo sviluppo di tecnologie immersive che consentono all’utente di “provare” capi di abbigliamento o visualizzare prodotti tramite realtà aumentata in modo estremamente accurato, eliminando la necessità di recarsi in negozio.

Sia sugli e-commerce che sui social media, l’intelligenza artificiale viene in aiuto della tua azienda. Grazie al machine learning, gli algoritmi divengono sempre più accurati nel comprendere e nel prevedere le esigenze e le abitudini di acquisto degli utenti. Analizzando dati comportamentali, come i canali di acquisto preferiti, e transazionali, quali le forme di pagamento, le piattaforme propongono agli utenti prodotti e servizi che potrebbero essere rilevanti su quei canali che, con maggiore probabilità potrebbero essere apprezzati.

Anche tu desideri sfruttare i benefici dei social per vendere in modo più efficace? Maja può aiutarti! Contattaci ora per parlarci del tuo progetto, studieremo insieme una strategia su misura per il tuo business.

Anche tu desideri sfruttare i benefici dei social per vendere in modo più efficace? Maja può aiutarti! Contattaci ora per parlarci del tuo progetto, studieremo insieme una strategia su misura per il tuo business.